La cena dei campioni

Le buone abitudini non si devono perdere, e cosí si ritorna ad abbuffarsi dopo l’allenamento.

Dopo aver rovistato a lungo tra frigo e congelatore, e aver constatato che per qualsiasi ricetta mi sarebbe mancato l’ingrediente principale, ho deciso di fare un risotto ai frutti di mare, con un preparato congelato da 2/3 porzioni che io da sola non mi sarei mai cucinata, per non avanzarlo.
Quindi ho scongelato il preparato al microonde, ho sciolto il brodo di dado vegetale, ho tostado con l’olio l’aglio e il peperoncino, ho aggiunto i frutti di mari, ho sfumato con il vino bianco … e poi mi sono accorta che non avevo il riso! Meglio, non avevo il riso per i risotti, ma solo una confezione integra di riso basmati che stava aspettando si riaccendesse la mia vena di cucina etnica.

Poco male, il riso basmati é fatto per cuocere e assorbire tutta l’acqua, o il brodo vegetale nel mio caso.

Secondo me é venuto buono, in perfetta sintonia con il mio modo di mangiare assolutamente fusion.

Giulia poi ha preparato un’insalata di songino, champignones, avocado, cetriolo e pomodoro. Io stasera l’ho rifatta, senza i pomodori, con un uovo cotto in camicia, tanto scalogno e lo yogurt di condimento. Mi sto strafogando di avocado.

Senza battere ciglio (ci mancherebbe altro!) ci siamo scolate in due una bottiglia di San Marco Frascati “crio 10”.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: